Menu

Il Tempio sospeso di Datong

Il Tempio sospeso di Datong

Un fascino e un potere tali da avvicinare il cielo alle braccia. Un tempio-rifugio per tutte le anime che desiderano fermarsi e riposare.

 

In Cina, nella provincia dello Shanxi, nei pressi della città Datong, è possibile ammirare una delle costruzioni più fascinose della terra. Anche se di terrestre in questo angolo di suggestione c’è ben poco.

Avvinghiata a circa 50 metri d’altezza, alla parete del monte Heng, questa struttura è conosciuta come “Tempio sospeso”. Voluto dai monaci buddisti del VI sec. d.c. per vivere il loro isolamento spirituale in totale riservatezza e sicurezza (dal pericolo di inondazioni), il tempio fu realizzato scavando la parete della roccia in modo impeccabile ed eterno. Si pensi che i pilastri visibili oggi a sostegno della struttura risalgono solo al 1900, anno in cui si procedette ad un’importante restaurazione e trasformazione con finalità turistiche.

Il tempio è dedicato a tre dottrine religiose-filosofiche: Buddismo, Confucianesimo e Taoismo. E rappresenta un magistrale esempio di pacifica condivisione tra anime e culti differenti.

Sei ambientazioni principali, quaranta stanze, ottanta sculture. Uno scrigno di spiritualità, storia e benessere, in cui non mancheranno di sorprendervi passaggi misteriosi e segretamente accessibili. L’accesso al complesso è dato da un ponte e una scalinata incastonata nella roccia. Insomma, una suggestione irripetibile, un tuffo al cuore vertiginoso (in tutti i sensi).

Se vi trovate a Datong, il Tempio Sospeso è solo una delle preziose e suggestive visioni cui assistere. Vi consiglio di non perdervi nemmeno le grotte Yungang, anch’esse risalenti al V sec. d.c. ed esempio di architettura straordinaria incastonata nella roccia. Questa attrazione, composta nel totale di 252 splendide grotte, rappresenta la più antica collezione di sculture buddiste in Cina, nonché un eccellente esempio di arte rupestre cinese. All’ingresso vi imbatterete con il portentoso tempio Ling Yan, una ricostruzione moderna e molto fascinosa posta al centro di un delizioso laghetto. Proseguendo si arriva alle incantevoli grotte, colme di incredibili affreschi e statue. Tutte imperdibili, ma alcune più di altre rappresentano il fulcro della magia e del fascino di questa attrazione. La grotta n° 6 ad esempio, contenente un gigantesco Buddha dalla faccia dorata, o la numero 5 caratterizzata da un’effigie di Sakyamuni alta ben 17 metri.

In definitiva, senz’altro una meta suprema. All’altezza dei desideri spirituali, o anche solo artistico-architettonici, più puri e accesi.

Personalmente, un pezzo di cielo e un’atmosfera mistica e surreale li vorrei sempre intorno..

Voi?

 

  • 101
  •  
  •  
  •  
  •  
    101
    Shares
Novembre 7, 2018
Fiumara d’Arte, la dimora dell’incanto
Dovete sapere che nella mia terra di origine, la bella bellissima Sicilia, vive un...
Per rimanere aggiornato sulle ultime notizie iscriviti alla nostra newsletter inserendo il tuo indirizzo email: